MENU

Che cosa ho imparato dal tradimento di un’amica

Cuore

Il tradimento di un'amica fa male. Ma (forse) ci insegna qualcosa

Sul fronte “tradimenti tra amiche” mi ritengo fortunata, perché ho quasi sempre frequentato persone equilibrate e affidabili, che mi hanno amata e rispettata (e verso le quali mi pare di avere avuto le medesime attenzioni).

Ma si sa che la vita non risparmia nessuno e a un certo punto è arrivato il colpo di scure: un’amica si è comportata male con me. E, cosa a mio avviso più grave, quando le ho chiesto spiegazioni ha negato tutto.

Mi ha ferita. Tanto. E il nostro rapporto è finito (ma forse era già finito prima, solo che io non lo sapevo).

Che cosa mi ha insegnato questa storia? Per esempio, a vivere i legami senza idealizzarli.

In pratica: continuerò ad avere fiducia nell’amicizia e a credere che ci si può volere bene senza lasciarsi intossicare da invidie e gelosie. Continuerò a credere nell’affetto incondizionato che può legare due persone con la consapevolezza, però, che possono capitare incidenti di percorso, anche molto dolorosi. E con un dubbio: succederà anche a me, prima o poi, di tradire un’amica (ovviamente mi auguro di no)?

Affrontiamo questo argomento doloroso sul numero di Confidenze in edicola questa settimana, nella testimonianza Ho tradito la mia migliore amica.

 

Confidenze