MENU

Che fatica affrontare la rabbia

Cuore

Affrontare emozioni negative come la rabbia non è semplice. Ne parliamo sul numero 43 di Confidenze

Parlare e affrontare la rabbia con i bambini è facile.

Esempio: stamattina mia figlia Elisa si è svegliata di cattivo umore. «Sei arrabbiata?» le ha chiesto mio marito. E lei: «Sì, sono molto arrabbiata perché non mi piace il disegno che ho fatto per la nonna». Un attimo dopo i due ridevano felici davanti alle tazze della colazione. Senza più traccia di collera.

Se a Elisa basta ammettere di essere arrabbiata per stare meglio, per me è più impegnativo.

Per esempio, fatico a capire di essere in collera. Di solito provo un malessere diffuso, tipo malumore misto ad ansia, e impiego un po’ di tempo per rendermi conto di essere arrabbiata. E anche quando ne sono consapevole, resto intrappolata nelle emozioni negative. Già, perché in me la collera è la sorella di tristezza, frustrazione e impotenza.

Di recente, ho scoperto che la rabbia può, invece, trasformarsi in un’opportunità per guardarsi dentro e maturare. E voglio impegnarmi perché sia così anche per me.

Di rabbia parla il film di animazione Inside Out, al cinema in questi giorni. E ne parliamo anche sul numero 43 di Confidenze nell’articolo Aiuto, provo tanta rabbia.

Confidenze