Possiamo davvero perdonare un tradimento?

Cuore

È possibile perdonare un tradimento? Ne parliamo sul numero 14 di Confidenze con lo psicoanalista Massimo Recalcati.

Quando Emiliano e Chiara si sono sposati, nel 2006, ho pianto come una fontana. Erano giovani, carini. E, ovviamente, molto innamorati.

Poi lui ha perso il lavoro e lei non riusciva a rimanere incinta. Poco alla volta, i baci appassionati sono stati rimpiazzati dai battibecchi, i weekend romantici dalle serate a cercare di fare quadrare i conti.

Alla fine, Emiliano si è preso una cotta per una compagna di palestra e ha tradito Chiara, che ha scoperto tutto.

Tragedia. Disastro. Lacrime. Sfuriate.
E poi: il perdono.

Già, perché Chiara, anche grazie all’aiuto di uno psicoanalista, ha messo da parte dolore e rancore. E ha deciso di ripartire dalla coppia.

Non è stato facile, per lei, perché per capire che l’amore può anche essere in grado di accettare fragilità e debolezze bisogna lavorare tantissimo su se stessi. Chiara me ne parlava proprio ieri, quando abbiamo fatto una passeggiata insieme con mia figlia e il suo cane. Io ascoltavo attenta e lei parlava commossa.

Quando sono tornata a casa, una sola domanda mi frullava in testa: è davvero possibile perdonare un tradimento? Ne parliamo sul numero 14 di Confidenze con lo psicoanalista Massimo Recalcati, autore del libro  Non è più come prima. Elogio del perdono nella vita amorosa.

Voi cosa ne pensate?

pezzotradimento

Confidenze