MENU

Sparlano di te?

Cuore

Ecco come difenderti se ti senti vittima di maldicenze

Sul numero 15 di Confidenze, in edicola questa settimana, c’è un articolo molto interessante: Sparlano di te? Così ti puoi difendere.

L’argomento è gustoso, perché interessa tutte: a chi, infatti, non è mai capitato di essere vittima di maldicenze?

Ho fatto una piccola indagine tra le amiche, scoprendo che Claudia è vittima di una vicina di casa che la denigra alle assemblee condominiali, Martina sa che sua suocera dice ai parenti che lei è una taccagna e Giulia sospetta che sua cugina sparli di lei con il resto della famiglia.

Quanto a me, non è passato molto tempo da quando mi sono sentita (giustamente) vittima di pettegolezzi maligni. In quel periodo, ero triste e angosciata. E non sapevo come comportarmi.

Quell’esperienza mi ha insegnato molto e adesso so che, se qualcuno sparla di te, tu… non devi fare nulla. Assolutamente nulla.

O meglio, devi rassegnarti al periodaccio, consapevole che passerà senza lasciare traccia (nella maggior parte dei casi è così). Tutto il resto (cercare di difenderti, lamentarti…) è inutile e dannoso.

E tu come hai reagito quando hai capito che qualcuno sparlava di te?

 

 

 

Confidenze