MENU

Vi racconto la mia lingerie

Cuore

“Sotto il vestito niente” recitava il titolo di un film. In realtà, tutte noi donne indossiamo la lingerie. La mia, per esempio...

Si dice che devi sempre indossarla in ordine e curata perché se per disgrazia finisci all’improvviso in ospedale fai una figura orrenda. A me, però, piace più pensare che alla mattina scegliere slip e reggiseno carini non sia perché ti aspetta una barella, ma magari un incontro ravvicinato. Con tuo marito, l’eterno fidanzato o l’avventura occasionale non importa: basta che a scoprire ciò che porti sotto i vestiti non sia uno sconosciuto infermiere mentre tu sei moribonda.

Per quel che mi riguarda, nei gusti sono molto basica: colori neutri (bianco e nero), zero fantasie, totale assenza di pizzi fanno parte del mio guardaroba intimo. D’altronde, lo stesso vale per l’abbigliamento che tutti vedono appena metto piede fuori di casa. Ma tanta coerenza si dissolve quando passo davanti ai negozi di lingerie, che mi attraggono come una calamita. Non per fare acquisti  più “movimentati”, ma per indovinare come mi starebbero. E la risposta è sempre la stessa: male.

Non è modestia, la mia. Semplicemente un fatto di tanti anni fa ha lasciato il segno. Poco dopo aver partorito, quindi non al massimo della forma fisica, sono andata per biancheria con un’amica, ex modella. Un dettaglio importante che vi farà capire come mi sentivo ogni volta che provavamo un nuovo capino. Lei, tonica, pancia piatta e seno da favola, sembrava la copertina di Sport Illustrated. Anch’io, pur cicciottella e simpaticamente cellulitica, sfoggiavo un petto mostruosamente gigante. Purtroppo, però, non per particolare generosità della Natura nei miei confronti, ma perché mancava al massimo un’ora alla poppata del mio bambino. Così, dirvi che guardarci accanto nello specchio era umiliante è riduttivo.

Da allora il mio stile a tutta semplicità già nell’aria è diventato definitivo. Ma le proposte diverse mi incuriosiscono. E se continuo a non amare quelle troppo sexy per cui gli uomini vanno pazzi (sono convinta che la seduzione non abbia niente a che fare con ciò che indossi), trovo deliziosa la lingerie sportiva, ingentilita da piccoli tocchi romantici. Come alcuni modelli che trovate su Confidenze in edicola in questi giorni, nel servizio Sotto sotto.

 

Confidenze