MENU

70 anni non sono pochi. Anzi, a pensarci bene sono un’eternità. Andando indietro con la memoria, infatti, il 1946 appartiene al paleolitico, un tempo quasi difficile da ricordare. Eppure, per noi di Confidenze è una data importantissima e indimenticabile: quella della nascita del nostro giornale. Che se nel tempo è cambiato, è comunque sempre riconoscibile. Lo stesso vale per molte donne che quest’anno hanno spento le 70 candeline. Alcune le abbiamo pubblicate sul numero celebrativo di Confy. Altre, invece, potete vederle qui. Appartengono tutte alla nostra vita, perché ci hanno fatto sognare con le loro canzoni e ci hanno tenuto compagnia con film cult (che abbiamo visto e rivisto nei decenni). Ma ciò che le accomuna è che sono cresciute e invecchiate insieme a noi.
A questo punto, vi suggeriamo di osservarle attentamente. Vi accorgerete che l’hanno fatto in modi diversi: lasciandosi andare o ricorrendo al bisturi feroce. Ma c’è anche chi ha permesso al tempo di agire con la sua inesorabile bacchetta. Non sempre magica, ma sicuramente affascinante.

 

 

 

 

 

Confidenze