MENU

Foto su Facebook? Meglio il ritratto

Mondo

Dilaga su Facebook la mania dei ritratti su commissione. Un'alternativa all'invio selvaggio di immagini che d'ora in poi, per i minori sarà più regolamentato

Ho appena letto che lo scorso 23 dicembre il Tribunale di Roma ha condannato una madre a togliere dalla rete tutte le immagini relative al figlio di 16 anni. Se non lo farà dovrà versare diecimila euro al ragazzino a titolo di risarcimento danni per violazione della privacy.

 

La sentenza, resa nota solo in questi ultimi giorni, si basa sull’articolo 96 della Legge sul diritto d’autore secondo cui il ritratto di una persona non può essere esposto senza il proprio consenso, salvo casi particolari. Per i minori si applica inoltre l’articolo 16 della Convenzione sui diritti del fanciullo del 1989.

Dunque d’ora in poi è vietato postare le immagini dei figli minorenni su Facebook e Instagram?

Sì se entrambi i genitori non sono d’accordo (la sentenza del Tribunale di Roma nasce proprio dal caso di due genitori separati dove uno ha citato in giudizio l’altro per violazione della privacy del minore). E bisogna sempre tenere a mente (e la sentenza del 23 dicembre lo ricorda bene) che le foto postate sui social network possono raggiungere anche malintenzionati che potrebbero avvicinare i minori dopo averli visti più volte online. Per non parlare dell’eventuale utilizzo malevolo delle immagini pubblicate, che tramite fotomontaggi possono essere trasformate in materiale pedopornografico.

Insomma, come in tutte le cose vale il buon senso e se proprio non si resiste a immortalare i propri piccoli, c’è sempre un modo antico, ma di sicuro effetto che sta tornando molto di moda e spopola negli ultimi tempi proprio su Facebook: il ritratto su commissione.

Esistono centinaia di profili Facebook di artisti che inviando una vostra foto (o quella di una persona cara o anche un amico a quattrozampe) realizzano ritratti e disegni su commissione.

Ne parliamo anche nella storia vera Il ritratto di Noria Nalli, pubblicata su Confidenze, dove le conseguenze per la protagonista che ha scelto di farsi ritrarre, sono del tutto inaspettate.

Confidenze