MENU

4 benefiche erbe aromatiche per la cucina dell’estate

Natura

Molto più di un condimento: i benefici che offrono spezie e aromi sono documentati. Ecco le 4 erbe aromatiche che consiglio di tenere a disposizione nella dispensa dell’estate.

Un’esplosione di profumo e gusto: questo sono le spezie e le piante aromatiche, argomento che appassiona sì gli amanti della cucina e della buona tavola, ma pure i nutrizionisti. Perché in questi fragranti ingredienti di tante ricette tradizionali sono racchiuse preziose molecole che la scienza (e prima ancora la medicina popolare) ha scoperto essere utili per tutelare la salute e contribuire a prevenire le malattie.

 

Oggi voglio parlarvi di 4 benefiche erbe aromatiche tipiche dell’estate, che nelle prossime settimane non dovrebbero mancare nella dispensa di chiunque voglia sposare gusto e benessere. Naturalmente trovate queste piante anche nel resto dell’anno, nelle loro versioni essiccate in vasetto in vendita in qualunque supermercato, che vanno benissimo. In questo periodo, tuttavia, potrete avvantaggiarvi delle proprietà delle erbe fresche, dal momento che l’estate è la loro stagione e sono dunque più ricche sia di aroma e sapore che di principi attivi salutari.

 

Basilico

Per un piatto di trenette al pesto, sulla pizza, nel sugo di pomodoro, sulla caprese: dovremmo sfruttare tutti i possibili modi di utilizzare in cucina il basilico, erba aromatica “cardine” della tradizione Mediterranea. Le sue qualità, infatti, ne fanno un presidio vantaggioso in un’ampia gamma di condizioni di salute: il basilico contribuisce ad abbassare la glicemia, a difendere dalle infezioni delle vie aeree, a migliorare il benessere del cavo orale, a mitigare i processi infiammatori.

 

Origano

Altro caposaldo della dieta mediterranea, l’origano ha spiccate virtù antibatteriche e antiossidanti, che lo rendono un valido alleato nella difesa dalle infezioni dell’albero respiratorio e del tratto urinario, contro i disturbi digestivi e persino nella prevenzione cardiovascolare. Tenerne una piantina sul davanzale, meglio ancora se vicino a una di basilico, vi aiuterà anche ad allontanare le zanzare e altri insetti molesti, grazie alle proprietà repellenti di queste due erbe aromatiche.

 

Menta

In cucina se ne adoperano diverse specie, ciascuna con diverse possibilità di impiego gastronomico, ma la menta piperita e la menta romana sono indubbiamente tra le varietà più apprezzate. Tutte le specie di menta condividono, oltre all’inconfondibile aroma, qualità digestive, effetti carminativi (ovvero favoriscono l’eliminazione dei gas intestinali) e proprietà antispasmodiche, che vengono in soccorso di chi soffre di crampi addominali.

 

Aglio

Sì, lo so, mangiare aglio non è certo l’ideale quando si ha in programma una serata in compagnia. Ma se gli amici o il partner non sono troppo schizzinosi (o, meglio ancora, consumano insieme a voi i piatti che vedono l’aglio come ingrediente) potrete avvalervi facilmente dei significativi effetti salutistici di questo saporitissimo bulbo. Oltre a essere un ingrediente molto versatile in cucina, l’aglio è un alimento antibiotico e antivirale e aiuta quindi a prevenire e contrastare le infezioni (un’azione comune, come avrete notato, un po’ a tutte le erbe aromatiche, nonché alle spezie), ma anche a sostenere le difese immunitarie e a regolarizzare pressione e colesterolo.

 

Usate pure con generosità questi aromi, come i gusti personali e la fantasia vi suggeriscono: rappresentano ben più di un condimento. La tavola dell’estate ne guadagnerà e la vostra salute pure.

Confidenze