MENU

5 cibi autunnali che non possono mancare nella tua dieta

Natura

Scegliere frutta e verdura di stagione è un modo per valorizzarne le proprietà nutrizionali. Nelle prossime settimane, questi cinque cibi non devono mancare sulla tua tavola.

Archiviata l’estate, quando varietà e attrattiva di frutta e verdura raggiungono l’apice, c’è il rischio che in autunno i vegetali perdano posizioni nella dieta. Per non farti mancare sostanze tra le più benefiche per la salute, mangia spesso questi cinque alimenti di stagione.

1. Broccoli

Sono un cibo-medicina, grazie alla ricchezza di vitamine e minerali, ma soprattutto perché contengono composti a base di zolfo, primo fra tutti il sulforafano, che esplicano un’azione detossificante e antitumorale. Il sulforafano possiede anche proprietà riparatrici della mucosa gastrica, che rendono i broccoli un alimento benefico in caso di bruciori di stomaco, gastrite e reflusso gastrico. Per preservare al massimo il loro capitale nutritivo, cuoci queste verdure a vapore.

2. Kiwi

Anche a seconda del momento in cui li consumi, i kiwi possono tornarti utili in due modi. Se ne mangi un paio ben maturi prima della colazione, il loro carico di fibre stimola delicatamente l’intestino, mentre sceglierli per chiudere la cena facilita il riposo: questi frutti contengono serotonina, il neurotrasmettitore del buonumore che si trasforma in melatonina e influenza anche il ritmo sonno-veglia.

3. Mela

Rosse, verdi, gialle, con tante differenti tonalità: le varietà delle mele sembrano rispecchiare lo spettacolo della natura in autunno. Questi frutti sono ricchi di pectina, una fibra dotata di virtù ipoglicemizzanti e anticolesterolo, in grado anche di “nutrire” la flora batterica intestinale. La mela poi è un’alleata di chi ha bisogno di controllare più specificamente il peso, perché contiene una sostanza (l’acido ursolico) che stimola il corpo a consumare energia. Entrambi questi principi attivi sono concentrati nella buccia: compra mele biologiche, lavale bene e mangiale senza pelarle.

4. Zucca

Il colore di questo ortaggio segnala buone concentrazioni di betacarotene, carotenoide essenziale per la funzionalità visiva, la salute del cuore e la modulazione della glicemia, oltre che utile per salvaguardare il benessere della pelle e favorire l’abbronzatura. I semi della zucca, poi, contengono quote significative di zinco e magnesio. Puoi essiccarli direttamente tu, invece di comprare quelli pronti, in genere troppo ricchi di sale. Ricavali dalla zucca scavandone la polpa con un cucchiaio, sciacquali e asciugali. Poi non ti resta che preriscaldare il forno a 150 gradi, disporre i semi su una teglia e lasciari in forno per circa mezz’ora, rigirandoli di tanto in tanto finché non si scuriscono senza bruciare.

5. Arancia

Un’arancia soddisfa il fabbisogno quotidiano minimo di vitamina C, una delle sostanze più utili per rinforzare le difese immunitarie contro raffreddore, influenza e altre malattie da raffreddamento. Nelle arance abbondano anche flavonoidi antinfiammatori e vasoprotettivi. Non limitarti a gustare una spremuta ogni tanto insieme alla colazione o a mangiare il frutto da solo, ma prova anche questo agrume a spicchi nelle insalate miste.

 

Inserisci con generosità questi cinque alimenti nei tuoi menu d’autunno e farai scorta di antiossidanti e altri nutrienti preziosi per la salute.

 

Commenti

  1. 9 ottobre 2017 / ore 14:29

    Buonissimi!

Comments are closed.

Confidenze