MENU

Arriva l’influenza! 4 suggerimenti per prevenirla

Natura

Siamo nei giorni del picco influenzale. Ecco le cautele in grado di ridurre il rischio di contrarre il virus e che aiutano così a prevenire l’influenza

Prevenire è sempre meglio che curare e l’influenza non fa certo eccezione. Se vogliamo limitare la probabilità di ammalarci, evitando febbre alta, dolori muscolari, tosse e altri malesseri più o meno pesanti provocati dal virus influenzale, è necessario conoscere le cautele da adottare. Ecco allora 4 suggerimenti importanti per tenere alla larga l’influenza.

 

1 – Lavarsi (bene!) le mani

Il lavaggio delle mani con acqua calda e sapone, prolungato per almeno 30 secondi ed eseguito sfregando accuratamente palmo, dorso, dita e spazi interdigitali, è un gesto straordinariamente semplice, economico e nel contempo efficace per difendersi dal virus dell’influenza. Fatelo spesso, soprattutto quando vi trovate in ufficio e in altri luoghi pubblici, appena rientrate a casa e ogni volta siate stati a contatto con un ammalato.

 

2 – Avvicinarsi a chi è influenzato nel modo giusto 

Il virus si trasmette da una persona all’altra attraverso la saliva e le secrezioni, che sono veicolate lontano da starnuti, tosse e persino una semplice conversazione a distanza ravvicinata, nonché, in maniera indiretta, dagli oggetti che siano stati manipolati da chi è ammalato. In questo periodo, l’ideale sarebbe evitare i luoghi affollati e stare lontano dagli influenzati, ma spesso ciò non è possibile, ad esempio se dobbiamo prenderci cura direttamente di un parente che abbia contratto il virus. È allora necessario stare vicino al malato solo il tempo strettamente necessario, meglio se ad almeno un metro di distanza. Se ciò non è possibile e magari avete addirittura la necessità di toccare chi è influenzato, indossate una mascherina protettiva e guanti monouso, in modo da evitare di essere contagiati.

 

3 – Arieggiare spesso gli ambienti

Far prendere aria più volte al giorno alla casa e, ancor più, alle stanze in cui stazionano le persone influenzate è un’altra delle fondamentali azioni preventive da attuare per limitare il rischio di contrarre il virus dell’influenza (ovviamente, stando attenti a non esporre né voi né l’ammalato a bruschi sbalzi di temperatura).

 

4 – Fare il vaccino antinfluenzale

Sì, avete letto bene: mi occupo da tanti anni di naturopatia e nutrizione, quello naturale è il mio approccio prediletto e lo applico ogni giorno proficuamente con i miei pazienti. Ma non lo faccio da fanatico, a differenza – spiace constatare – di alcuni miei colleghi: mentre, in molti casi, i rimedi naturali per le malattie invernali di cui tante volte vi ho parlato rappresentano una scelta egregia, ci sono situazioni in cui i presidi farmacologici costituiscono l’opzione migliore. La strategia più saggia è valutare caso per caso, invece di procedere in modo indiscriminato e identico per tutti. La vaccinazione può avere una speciale importanza per i soggetti nei quali le complicanze dell’influenza potrebbero essere particolarmente gravi, tra cui le donne in gravidanza, le persone immunodepresse e coloro che soffrono di malattie croniche dell’apparato respiratorio o circolatorio. Se necessario, ci si può vaccinare anche ora, benché in ritardo.

Confidenze