MENU

Contro le vampate in menopausa: un’erba, un minerale e…

Natura

Le caldane rientrano tra i disturbi più comuni e precoci della menopausa. Puoi contrastarle con tre soluzioni naturali, efficaci sia da sole che combinate tra loro

 

In tanti casi sono il primo segnale dell’approssimarsi della menopausa. Improvvise e intempestive, le vampate di calore accendono il viso, arrossano il décolleté e accelerano il respiro magari nel mezzo di una cena elegante o durante una riunione con il capo ufficio.

 

Se è vero che la menopausa è un passaggio fisiologico e non una malattia, l’obiettivo di migliorare il benessere mantiene intatto tutto il suo valore. Ti presento allora tre soluzioni naturali efficaci per alleviare le caldane, uno dei disturbi meno tollerati di questa fase della vita di una donna.

L’erba delle squaw

Si chiama Cimicifuga racemosa, il suo impiego affonda le radici nella medicina tradizionale degli indiani d’America e possiede proprietà riconosciute anche dalla moderna fitoterapia. Il fusto sotterraneo della cimicifuga contiene principi attivi (tra cui gli isoflavoni, molecole utili per riequilibrare la produzione ormonale femminile) in grado di contrastare molti dei fastidi che accompagnano la menopausa. In particolare, uno studio condotto con criteri rigorosamente scientifici e risalente a qualche anno fa ha documentato che un trattamento a base di cimicifuga mitiga frequenza e intensità delle vampate di calore già nel giro di quattro settimane. Cerca le capsule di estratto secco di cimicifuga, titolato e standardizzato in glicosidi triterpenici, e assumile al dosaggio riportato sulla confezione per alcuni mesi.

 

L’integratore che controlla l’ardore

Il magnesio influisce sulla capacità del corpo di mantenere costante la temperatura interna ed è uno dei rimedi da considerare ancor più se le caldane compaiono la notte, con episodi di sudorazione eccessiva che frammentano e disturbano il riposo. Alle donne che fanno i conti con bruschi risvegli, lenzuola da cambiare troppo spesso e compromessi scomodi nell’intimità, consiglio di ricorrere a un’integratore alimentare di questo minerale, scegliendo prodotti a base di forme organiche di magnesio (come il magnesio pidolato, il magnesio gluconato, il magnesio glicerofosfato, il magnesio bisglicinato), più assorbibili rispetto a quelle inorganiche.

 

La sana abitudine contro le caldane

I benefici dell’attività fisica si arricchiscono di una sfumatura in più per le donne prossime alla menopausa. Il movimento regolare e costante, grazie alle sue ricadute sulla salute cardiovascolare e vasomotoria, è infatti una risorsa preziosa anche per rendere più sporadiche e meno intense le vampate di calore. Non temere di doverti sottoporre a sforzi importanti: per ottenere risultati apprezzabili basta una passeggiata di 40-45 minuti a giorni alterni. Un impegno gestibile, che ti aiuterà anche a proteggerti dall’aumento di peso, più probabile dopo la fine dell’età fertile.

 

Ora conosci tre soluzioni naturali capaci di offrirti qualcosa di più di un sollievo temporaneo, se anche in pieno inverno ti ritrovi a dover aprire spesso le finestre o a frugare in borsetta alla ricerca di un ventaglio di fortuna. Combinale tra loro per effetti più profondi e ti aiuterai a mitigare anche tutti gli altri fastidi della menopausa.

 

Confidenze