MENU

Impossibile resistere alla frutta, se fatta così!

Natura

Come far venire voglia di frutta anche a chi non la mangia: le idee dell'estate per valorizzare le proprietà dissetanti, rinfrescanti e rimineralizzanti dei frutti (di stagione e non)

Benefica e indispensabile anche negli altri periodi dell’anno, in estate la frutta dovrebbe essere promossa di diritto ad alimento protagonista della dieta. Offre infatti una generosa riserva d’acqua, arricchita di vitamine e minerali, preziosa per reidratare il corpo, contrastare i gonfiori legati alla ritenzione idrica, che tende a peggiorare con il caldo, e soprattutto compensare le perdite di elettroliti che avvengono con la sudorazione.

 

Eppure non manca chi passa giorni senza mangiare un frutto, e pochi arrivano alle due-tre porzioni quotidiane in genere consigliate per mantenersi in salute. Per invogliare i recalcitranti ad aumentare l’introito di questo alimento, si possono escogitare metodi capaci di rendere la frutta ancora più attraente e appetibile. Si tratta di valorizzare le sue proprietà rinfrescanti, dissetanti e rimineralizzanti, sfoderando un po’ di estro creativo.

 

Con i bambini (e non solo con loro, in realtà) puoi giocare la carta del “travestimento” e dare alla frutta le forme e le apparenze di un cibo a loro ben più gradito: se storcono la bocca di fronte a una mela o trovano scontata la macedonia, sai che difficilmente resistono alla lusinga di un gelato. Coinvolgili e prepara insieme a loro una versione originale di questo classico dessert dell’estate. Procurati un melone maturo, taglialo a metà e con il porzionatore da gelato scava delle palline di polpa che sistemerai sulla superficie interna delle due scorze. Irrora con succo d’arancia e metti in freezer per una trentina di minuti prima di servire. Divertiti dall’aver contribuito a creare la loro merenda salutare, i ragazzi la mangeranno più volentieri.

 

Altrettanto dissetanti sono i ghiaccioli di frutta fatti in casa, l’alternativa sana agli omologhi industriali, che di limone, amarena, arancia, fragola conservano solo l’aroma e dove in compenso abbondano di solito zucchero e coloranti. Nella variante che suggerisco compare invece un solo ingrediente, il succo centrifugato di frutta fresca: un concentrato di vitamine, minerali e altri composti antiossidanti con cui riempire gli appositi stampini (eventualmente sostituibili con robusti bicchierini di plastica, in cui infilare uno stuzzicadenti da cocktail). Tre ore circa nel congelatore e i ghiaccioli saranno pronti. Uno dei miei preferiti è quello che si ricava centrifugando le ciliegie tagliate a pezzetti, ma è altrettanto dolce e gradevole anche il ghiacciolo fatto con la centrifuga di pesche e arancia e sono certo che troverai altre riuscite combinazioni, in linea con i tuoi gusti.

 

Quando si ha bisogno di uno spuntino più sostanzioso, l’ingrediente ideale è la banana, naturalmente saziante e ricca di potassio, uno dei minerali le cui scorte più facilmente si impoveriscono nei mesi caldi. In poco tempo questo frutto si può trasformare in una mousse fresca e perfetta come spezzafame estivo. Basta frullare una banana matura insieme a un po’ di latte (animale o vegetale), trasferire la crema in una ciotola e farla riposare in freezer per 30-40 minuti. Poi non resta che assaporarla come se fosse un dolce al cucchiaio.

 

Per chiudere un pomeriggio di calura e iniziare la serata in compagnia, c’è invece l’idea-aperitivo frozen a base di frutta. Nella spesa settimanale fai scorta di mirtilli, ribes, lamponi, more, fragole e riponi tutto nel congelatore, dentro un contenitore di plastica. All’ora dell‘happy hour tira fuori i frutti di bosco congelati e frullali insieme a un po’ d’acqua e a del succo di limone. Versa il tutto nei calici e goditi il tuo drink supersano.

Confidenze