MENU

Un dolce squisito e pure sano? Esiste!

Natura

Come si fa a resistere ai dolci? Certo, salutari non sono. Se poi si è pure a dieta, il rischio di vanificare gli sforzi fatti è alto. Niente paura: questo dolce è squisito, ma perfettamente sano

Conciliare gusto e salute non è sempre facile. Quando poi si segue una dieta o si ha comunque bisogno di prestare un po’ di attenzione al peso, chissà com’è, le occasioni per sgarrare sembra non manchino mai…

 

Il pericolo è logicamente quello di pregiudicare i risultati conseguiti, non tanto per quell’occasionale strappo alla regola, ma perché – ormai lo so bene, dopo aver lavorato con tanti pazienti che vogliono perdere peso – quando ci si è lasciati andare per una volta… ecco che lo si può fare per due! E poi tre, e oltre, perdendo così definitivamente, insieme al senso della misura, le redini di mano.

 

Primi “diavoli tentatori” di chi sta cercando di dimagrire sono naturalmente i dolci: gelati, torte, biscotti, pasticcini e simili. Carichi come sono di zucchero, quando non anche di farine raffinate, rappresentano vere bombe caloriche, nonché un attentato alla glicemia, valore che soprattutto chi ha bisogno di perdere peso deve mantenere stabile e senza troppi picchi.

 

Che ne dite allora di un dolce sfizioso e gustosissimo, eppure sano e persino senza zucchero né altri dolcificanti? Troppo bello per essere vero, dite? Ricredetevi, allora: vi propongo la mia (facilissima) ricetta dei pancake, che chiunque potrà realizzare da sé con pochi ingredienti.

 

I pancake, come forse saprete, sono quei tipici dolci statunitensi che ricordano un po’ le crêpe francesi, solo un po’ più spessi. Lasciate perdere la preparazione tradizionale, che non è particolarmente salutare e senz’altro non fa al caso nostro. La versione “Avoledo” dei pancake è invece adatta anche a chi deve dimagrire ed è pure serenamente consumabile da parte di chi soffre di intolleranze alimentari e food sensitivity (glutine, lattosio, lieviti), visto che gli ingredienti ne sono naturalmente privi.

 

Procuratevi (per 1 persona):

  •  2 uova fresche (no, non alzeranno il vostro colesterolo…)
  •  1 banana matura (d’estate è perfetta, piena com’è di potassio)
  •  2 cucchiai di cocco grattugiato (la cosiddetta “farina” di cocco), che trovate in vendita ormai in quasi ogni supermercato
  •  ½ cucchiaino di cannella in polvere. Cercate, se potete, la vera cannella, quella di Ceylon; è piuttosto rara, ma più benefica della comune cannella, la cassia, diffusamente venduta (la identificate con precisione grazie al nome latino: la confezione deve riportare Cinnamomum verum, oppure Cinnamomum zeylanicum)
  •  olio extravergine d’oliva q.b.

 

Come si preparano i pancake banana e cocco sugar free? Schiacciate in un piatto la banana con una forchetta, unite le uova sbattute, la farina di cocco e la cannella. Mescolate finché tutto sarà omogeneo, quindi versate il composto in una padella unta con solo una goccia di olio extravergine d’oliva (ci vogliono 3 cucchiai di composto per fare un pancake). Cuocete 3 minuti su un lato e un paio di minuti sull’altro e i pancake saranno pronti per essere mangiati. Dolci anche se privi di zucchero aggiunto, grazie al cocco, alla cannella e soprattutto alla naturale dolcezza della banana.

 

Si possono consumare tali e quali o guarniti da frutta fresca (i mirtilli sono tra le scelte più apprezzate).

 

Personalmente consiglio di utilizzare questi pancake soprattutto a colazione, al posto di biscotti, merendine e altri dolci poco sani. Vi consentiranno tra l’altro di inserire anche nel primo pasto della giornata le proteine (che tipicamente scarseggiano nella colazione degli italiani), rendendo questo momento nutrizionalmente bilanciato e fornendovi grande energia e un senso di sazietà che dureranno a lungo.

 

Buon appetito (e fatemi sapere se vi sono piaciuti)!

Confidenze