MENU

Chissà come sarebbe avere una sorella

Sogni

Non l'ho mai avuta né ho mai invidiato chi ne aveva almeno una. Ma ci sono state volte in cui mi sono chiesta come sarebbe stato crescere con una sorella accanto

Avevo un fratello che purtroppo non c’è più. Un incidente in moto se l’è portato via otto anni fa, ma non voglio rattristarvi con questa vicenda. Raccontarvela, però, mi permette di ripensare a come è stato bello crescere con lui.

 

Io ero maggiore di due anni, eppure mi ha sempre trattata come fossi la sua sorellina. Insieme ridevamo come pazzi (era simpaticissimo) e gli confidavo ogni mio segreto. Infatti, pur essendo di sessi diversi, non avevamo argomenti tabù. Quindi, tra noi c’era quella confidenza che di solito lega le sorelle, ma impreziosita da una chicca in più: nel nostro rapporto non è mai esistita nessuna delle tipiche gelosie che fanno litigare le donne.

 

Ci sono state volte in cui mi sono chiesta come sarebbe stato avere una sorella e ho scoperto che sono contenta che sia andata così. Intanto, perché di tutte quelle che conosco sento sempre parlare della più e della meno carina (nei casi verbalmente garbati). Ma se la bella della famiglia fosse stata lei? Sinceramente non credo che l’avrei trovata simpatica al 100% (mentre il fatto che mio fratello, grande Michele, piacesse molto, mi rendeva orgogliosa). Se, poi, fosse stata pure più brava di me a scuola? Non oso pensare ai quotidiani “pipponi” sulla sua generosità (e, di conseguenza, sulla mia tirchieria) nel donare soddisfazioni alla famiglia (mentre a casa nostra, dove si festeggiavano i “quasi sufficienti” di mio fratello, per un mio “buonino” erano pronti brindisi e petardi). Però, la vera tragedia avrebbe riguardato i fidanzati. Con una sorella corteggiatissima e io piena di amici solo perché speravano di essere presentati a lei, come avrei potuto comportarmi? Forse, in uno solo: strangolandola nel sonno.

 

Insomma, credo che una sorella avrebbe scatenato le mie ansie di prestazione, nonostante io non sia particolarmente competitiva. E voi, come siete messe? Se l’argomento vi riguarda o vi interessa, sul numero 47 di Confidenze, in edicola questa settimana, trovate un articolo dedicato a questo tema.

Confidenze