MENU

Cosa ne pensi?


Ti piace la Barbie Curvy?

Loading ... Loading ...

Per 57 anni milioni di bambine si sono identificate con la bambola più famosa del mondo: la Barbie, alta e magra, gambe lunghe e vitino da vespa, immancabili capelli lunghi biondi e occhi azzurri. Un simbolo di perfezione diventato anche un po’ stucchevole, ma che ora rischia di sparire del tutto, davanti alla svolta della Mattel, che lo scorso 28 gennaio ha lanciato tre nuovi tipi di bambole, con differenti silhoutte e stili: le Barbie Fashionistas: una un po’ bassotta e con i fianchi larghi (curvy), oppure altissima e di diverse etnie, all’insegna del politically correct.

La mossa dell’azienda, frutto di due anni di brain storming, è fatta per stare al passo con i tempi e aprire gli orizzonti a un concetto di bellezza meno stereotipato e più calato nella realtà.

Così se quelle della mia generazione al massimo potevano permettersi di giocare con la Skipper (sorella minore)  o la Francis, tutte rigorosamente magre e belle, le bambine di oggi potranno specchiarsi in una Barbie un po’ cicciottella o in una con la pelle scura.  Ma basta identificarsi in una bambola per star bene con se stesse e il proprio corpo? Ne parliamo nel numero 9 di Confidenze nell’editoriale di Susanna Barbaglia e nella Tavola rotonda di pag. 16. E vi chiediamo di rispondere  al nostro sondaggio: Ti piace la Barbie Curvy?

Commenti

  1. 24 febbraio 2016 / ore 18:16
    Stefania

    Era ora che introducessero in commercio un simbolo della NORMALITA’, la maggior parte delle donne hanno qualche kg in più…..che c’è di male?

  2. 24 febbraio 2016 / ore 18:24
    federica favati

    Io sono un po’ scettica…non sarebbe BARBIE se non avesse proporzioni perfette…l’accettazione di sè da parte delle adolescenti non credo debba avere come presupposto il fatto di confrontarsi con una bambola!!! Dipende da ben altro secondo me…dalla famiglia e dai valori che si trasmettono…

    1. 9 aprile 2018 / ore 18:12
      Altea Depascale

      Hai perfettamente ragione…la Barbie è stata creata per essere bella,infatti Barbie è il simbolo della bellezza.
      In questo modo non è più BARBIE…Barbie è snella,alta ,bionda ed occhi azzurri.
      Poi non mi piacerebbe mai e poi mai una Barbie curvy,neanche da avere…
      Una alta ancora ancora…basta che sia magra!!!

  3. 24 febbraio 2016 / ore 20:32
    loretta marsilli

    per me la cosa che più conta nella vita è rimanere il più possibile aderenti alla realtà e la realtà è imperfetta! perciò vada la barbie traccagnotta! certo, però, che è lecito anche sognare, soprattutto all’età in cui si gioca con la barbie… forse la cosa migliore sarebbe rimanere nel mezzo: una barbie ben fatta, proporzionata, senza esasperarne la magrezza o la lunghezza delle gambe e dei capelli… ma evitando anche di mortificarla con cuscinetti di adipe, foruncoli e quant’altro. l’ideale sarebbe una bella ragazza nella media…

  4. 24 febbraio 2016 / ore 21:36
    Assunta Rosa Marchese

    finalmente una bambola con le caratteristiche fisiche mediterranee,quindi rotondentta come me ,penso che cio’ possa essere d’aiuto alle bimbe un po’ piu’ rotondette ad accettarsi cosi’ come sono, ahime’ spesso vengono prese in giro dalle compagne e amichette acciughine,finalmente potranno dire :anche Barbie e’ rotondetta come me ed e’ tanto amata. Bisongerebbe fare capire ai nostri figli e ragazzi che l’importante e’ essere in buona salute e che bisogna curare il nostro aspetto senza esagerare e che infondo il nostro corpo e’ un bel contenitore di cui bisogna curarne i dettagli ma l’importante restera’ sempre il contenuto

  5. 25 febbraio 2016 / ore 11:54
    Roberta Anna

    Sono cresciuta con la Barbie dalle curve perfette, dagli occhioni azzurri e bionda che più bionda non si può… e con la convinzione che la bellezza non fosse tutto nella vita ma fosse comunque importante. Sono cresciuta con un sacco di insicurezze, molte di queste legate al fatto che non ero bionda e non avevo misure perfette, ma sono certa che non fosse riconducibile alle mie Barbie. Piuttosto a tutte quelle campagne pubblcitarie… quelle sventolone sui poster… e dal fatto che tutti i maschietti sembrassero attratti solo da quello. Poi, mettiamoci il carattere. Una buona dose di timidezza a volte scambiata per supponenza. A ventiquattro anni, una psicoterapeuta in verità mi ha spiegato che la mia insicurezza, legata all’aspetto fisico, poteva derivare dal fatto che il mio babbo (che era cieco e che non aveva mai potuto vedere le sue figlie) non avesse mai potuto dirmi che bella bambina fossi e, crescendo, che bella ragazza. Come avrebbe potuto?
    Da allora, mi si è aperto un mondo. Non credo che le Barbie sventolone siano motivo reale di insicurezza, Ma l’ambiente in cui viviamo e i valori che respiriamo, spesso sì. Certo, nemmeno di incredibile sicurezza… a volte la perfezione può essere di stimolo, altre, davvero irritante. Pertanto ben vengano le Barbie Curvey accanto a quelle classiche. Ben venga la possibilità di rendersi conto che si può essere comunque belle anche se imperfette. E che spesso la bellezza sta negli occhi di chi ci guarda.

  6. 25 febbraio 2016 / ore 20:28
    Isa

    Io non credo che ad una bambina interessi molto se la Barbie sia magra, grassa, bionda o nera… Sono interessanti i vestiti luccicanti, le scarpette con il tacco…e soprattutto la Barbie è bella a prescindere perché è un gioco. Alle mie amiche piu’ in forma di me non interessava il vitino da vespa, né a me che fosse alta, mentre io ero bassa. La Barbie era la Barbie è basta. Provate a regalarne una ad una bimba che non puo’ permettersi un giocattolo: non le importera’ che abbia vestiti piu’ belli dei propri. E se fosse cosi’, i problemi esistono ‘a monte’: se si sta bene con se stesse, si gioca felicemente con una Barbie atletica ed anche con un Cicciobello sovrappeso.

    1. 9 aprile 2018 / ore 18:20
      Altea Depascale

      Io sono una ragazzina di 12 anni e mi interessa moltissimo il fisico della Barbie e il suo viso…il vestito passa in secondo piano per me…infatti a me piacciono i vestiti cool e poi non c’è problema..i vestiti li faccio io alla Barbie.
      Mi piace l’idea che la Barbie sia bella,snella e magra ecco perché sto cercando di diventare come lei..Barbie è Barbie e se è curvy non è più Barbie,bambola creata per essere perfetta.

  7. 25 febbraio 2016 / ore 21:28
    sara

    Ma che bello!!!!
    Anche se sono “grande” mi piacerebbe comprarla una Barbie Curvy!!

  8. 3 marzo 2016 / ore 22:04
    Maria Antonietta

    Sono convinta che una Barbie curvy potrebbe solo essere una novità ma niente di più, le bambine non penso prendono la bambola come esempio ,ma è il bombardamento che fanno i giornali, la tv e gli stilisti che propongono modelle anoressiche . Importante è la famiglia, poi ci sono le adolescenti che hanno poca stima di loro stesse ed ecco che si distruggono non mangiando ,ma io sono del parere che anche questa è una richiesta di aiuto.

Commenta anche tu!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Confidenze