L’amicizia tra uomo e donna esiste?

Cuore

La mia amica Paola pensava che non potesse esistere amicizia tra uomo e donna. Eravamo due adolescenti quando sosteneva incessantemente che Antonio e Federico avessero un debole per me, e io per loro. Parlavamo dei miei amori e delle loro conquiste, delle nostre passioni, del tempo insieme che avremmo potuto passare andando allo stadio a vedere la nostra squadra del cuore e cantando a squarcia gola Vasco Rossi. C’era anche Davide, il nostro avversario di derby, ci prendevamo in giro di continuo. E poi Simone, il bello del gruppo, migliore amico del ragazzo di cui ero innamorata.

Sono passati più di 15 anni da quei giorni spensierati e ancora posso contare su quegli amici. Non ci vediamo più così spesso, nel quotidiano, ma con loro è rimasta un’amicizia indelebile. Mi emoziono nel riguardare le foto dei loro visi commossi, e felici, il giorno del mio matrimonio. Nei momenti di profonda gioia, o crisi, sono loro gli amici a cui so di potermi rivolgere. Credo fermamente che l’amicizia tra uomo e donna possa esistere. Lo pensa anche Sara, che su Confidenze in edicola questa settimana ha scritto una lettera per Le mie emozioni dedicata al suo migliore amico.

Mi rendo conto che, forse, ho potuto coltivare delle amicizie con altri uomini perché il mio cuore era già legato a qualcuno, in modo indissolubile. Mi chiedo se avesse ragione Oscar Wilde nel dire che “fra uomini e donne non può esserci amicizia. Vi può essere passione, ostilità, adorazione, amore, ma non amicizia”. Io rispondo di no, non aveva ragione. L’amicizia tra sessi opposti deve esistere, perché non posso definire diversamente quell’affetto incondizionato e reciproco che mi lega ancora, dopo anni e senza fini, a quei quattro ragazzi.

E voi cosa ne pensate? L’amicizia tra uomo e donna esiste?

 

Confidenze