Friuli Venezia Giulia, tra mare e monti

In viaggio

Alla scoperta di regione che è anche un paradiso di divertimento per tutta la famiglia. Per vacanze indimenticabili

Per queste vacanze meglio mare o montagna? Relax o sport? Meglio tutto! La soluzione è una regione sorprendente per la sua varietà e la sua capacità di adattarsi a gusti ed età diverse: il Friuli Venezia Giulia.

Voglia di spiaggia

A chi non è mancato il mare? Il Friuli Venezia Giulia ha ben 130 km di coste, dalle grandi spiagge di sabbia dorata dell’Adriatico alle scogliere chiazzate dalla macchia mediterranea. Nel primo caso la meta ideale è Lignano Sabbiadoro, una lingua di terra lunga 8 km che chiude la laguna di Marano e offre ai più piccoli esperienze memorabili, come la “Pirate Ship”, per  essere pirati per un giorno e tuffarsi nell’avventura fra i canneti della Laguna. Si esplorano le isole disabitate delle Conchiglie e di Sant’Andrea, si ascoltano leggende su marinai e pescatori o si pedala sulle terre emerse. Per prenotare il posto in spiaggia evitando code, Spiaggia FVG2020 è il portale che riunisce tutti gli stabilimenti balneari: www.spiaggiafvg2020.it.

DAY_11_LIGNANO_MARINA_JULIA_KITE_1110

Snorkeling e canoa

Se invece per voi il “vero” mare è quello che s’infrange sulle scogliere, il Golfo di Trieste è la destinazione ideale. Cristallino, lambisce la costa scoscesa della Riserva della Biosfera di Miramare, un gioiello a ridosso del Carso. Un giro in canoa, in sup, in windsurf consentirà di ammirare il Golfo di Trieste standoci proprio in mezzo. Uno snorkeling guidato da esperti del Wwf, invece, aprirà il mondo incantato sotto il pelo dell’acqua nell’Area Marina Protetta di Miramare. Imperdibile per i più piccoli: il museo di Storia Naturale di Trieste ospita il dinosauro Antonio, scoperto nel 1994 insieme al dinosauro Bruno in una ex cava a Duino, perfettamente conservato. Per prenotare il “sea watching” sotto il castello: www.riservamarinamiramare.it.

Bambini impegnati, genitori in relax

Se mettere d’accordo tutta la famiglia è un’impresa, una soluzione salomonica sono i Centri Vacanza Sportland (www.sportland.fvg.it), campus settimanali in 16 comuni dell’Alto Friuli dove i bambini possono provare varie discipline sportive. I piccoli ospiti dai sei ai dieci anni e dagli 11 ai 14, seguiti da esperti animatori si divertono insieme con attività come la pesca sportiva al laghetto (e pranzo con il pesce pescato), il calcio, il basket, la MTB e visite culturali a castelli e musei. Intanto i genitori possono scivolare in batelina, la barca tipica, tra gli isolotti della Laguna di Marano o sul fiume Stella in direzione dei casoni, dimore di pescatori dal tetto in paglia e della “Bilancia di Bepi”, la palafitta da cui ancora oggi si calano le reti. Oppure fare birdwatching e pagaiare in kayak tra i canneti verso l’Isola della Cona, oasi di pace e relax vicino a Grado, per poi concedersi un’escursione a cavallo o in bici. Altra coccola da concedersi: il progetto “Reload” ad Arta Terme con attività nella natura: yoga nel bosco, escursione sensoriale alla scoperta di fiori e piante, passeggiata guidata al chiaro di luna, massaggi con olii essenziali di Carnia, idromassaggio con essenze del bosco e avvicinamento alla cucina naturale. Per chi invece vuole approfittarne per scrollarsi di dosso i chiletti del lockdown, le escursioni Green Wellness a Piancavallo, in collaborazione con il Cai e con un biologo nutrizionista, promuovono il movimento sano nella natura.

CIMOLAIS-0606

Immersioni nella foresta

Nessun amante della montagna resta insensibile al richiamo delle vette friulane, dalle Dolomiti alle Alpi Giulie. Basterebbe la bellezza di camminare nei boschi incontaminati in totale sicurezza come a Sappada, dove tutti i 147 percorsi sono mappati nel sito Outdooractive e descritti nei dettagli. E per famiglie numerose, l’iniziativa “Ritroviamoci a Sappada” consente di prenotare un’intera struttura, B&B o hotel, per un solo gruppo di persone, per condividere la vacanza in sicurezza. Per i forti camminatori o cicloturisti, c’è l’esperienza unica di MADE, un tracciato di 144 km che unisce 40 malghe nel tarvisiano, fra alpeggi e luoghi iconici come le sorgenti del Piave. Invece, per una completa immersione nella natura c’è il Forest Bathing, esperienza intensa e profonda da praticare con una guida esperta, nella più grande foresta demaniale d’Italia, a Tarvisio, sul confine con Austria e Slovenia.

Turismo FVG è il portale di promozione turistica della Regione. Per informazioni sulle attività descritte: www.turismofvg.it.

Confidenze per FVG

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto PromoTurismoFVG

Confidenze