Grey’s Anatomy: 12 citazioni per 12 stagioni

Sogni

In America, la dodicesima stagione di Grey’s Anatomy è appena giunta al termine. Attraverso i suoi personaggi, l’autrice Shonda Rhimes ha potuto raccontare molto del suo modo di pensare e vivere la vita. Le sue citazioni sono ovunque sul web. Io sono una sua fan. Credo che il segreto del successo di questa serie sia questo: tutti si possono immedesimare, in quello che vivono i personaggi, in quello che dicono. E stagione per stagione, le parole di Meredith, Cristina, Izzie e gli altri sono diventate un mantra.

1- “A un certo punto devi prendere una decisione: i confini non tengono fuori gli altri, servono solo a soffocarti.”

2- “Se ti capitano solo cose brutte smetti di frignare e inizia a pretendere qualcosa di più!”

3- “Tutti noi abbiamo bisogno di aiuto ogni tanto. Magari di qualcuno che si prenda cura di noi, che ci sostenga, che ci stia vicino. Io lo so.”

4- “Le cicatrici che porti sono il segno di chi combatte. Hai partecipato a un combattimento tra leoni e se non hai vinto non significa che tu non sappia ruggire!”

5- “L’hai mai detto? Ti amo. Non posso più vivere senza di te. Hai cambiato la mia vita. L’hai mai detto? Fai dei progetti. Scegli un obiettivo. Lavora per raggiungerlo, ma di tanto in tanto, guardati attorno. Goditi ogni cosa. È tutto qui. E domani potrebbe non esserci più.”

6- “Dobbiamo procedere con continui aggiustamenti, così cambiamo, ci adattiamo. Creiamo delle nuove versioni di noi stessi. Dobbiamo solo essere certi che la nuova versione sia migliore della precedente.”

7- “Proprio quando crediamo di aver pensato a tutto, l’universo ci lancia una palla curva e dobbiamo improvvisare. Troviamo la felicità in luoghi inaspettati, ritroviamo la via che ci riporta alle cose che contano di più. L’universo è così strano, a volte trova il modo di farci finire esattamente dove dovevamo stare.”

8- “Qualche volta plachiamo il dolore sfruttando al meglio ciò che abbiamo, qualche volta perdendoci nel momento. E qualche volta per placare il dolore basta solo dichiarare una tregua.”

9- “Per essere davvero efficiente, devi eliminare quello che non funziona, devi capire quello che è importante e tenerti strette le cose che contano di più.”

10- “Possiamo scegliere di avere paura, restare lì a tremare, immobili e immaginare che può capitare il peggio. O possiamo fare un passo avanti verso l’ignoto e immaginare che sarà stupendo.”

11- “Anche se possiamo fare a meno di qualcosa, non vuol dire che dobbiamo per forza farne a meno.”

12- “Non fermarti, non esitare, non puoi aver paura di quanto accadrà dopo. Non lasciare che la paura ti ostacoli.”

Per non far mancare niente ai suoi fan (e quindi anche a me) Shonda ha pubblicato anche un libro: L’anno del Sì. L’ha scritto durante la decima stagione di Grey’s Anatomy, conclusasi con l’addio di una delle sue più grandi protagoniste, Cristina Yang. L’anno del sì è l’anno della consapevolezza. Significa dire sì alle paure, alle cose che sembrano folli. Significa dire sì alla vera te. Se farai questo, secondo Shonda, diventerai “la tua persona” e come ha detto Cristina a Meredith prima di partire per sempre: “il sole sei tu”.

Ora lo chiedo a voi, a te: chi è la TUA persona?

La tua persona sei tu.

Confidenze