MENU

La fedeltà si compra? Per i patti prematrimoniali sì

Cuore

I vip ormai si sposano solo firmando patti prematrimoniali, legati al patrimonio e ai rapporti sessuali: se mi tradisci, ti rovino. Ma funziona davvero?

Che ne pensate dei patti prematrimoniali? Una volta in uso, renderanno meno atroci le liti fra divorziati? Mah. Forse di più. Se gli sposi sono dei satanassi che si odiano non c’è patto che tenga, e da separati continueranno a scannarsi, come fanno adesso. Il matrimonio è già un patto, e la formula nuziale, sia religiosa che laica, contiene già ogni obbligo e promessa: amore, rispetto, assistenza, salvo una differenza: il per sempre c’è solo nel rito religioso.  

La Chiesa ha definito i patti prematrimoniali “un traguardo dell’inciviltà”. Be’ era parecchio incivile anche il matrimonio indissolubile. E tutto sulle spalle delle donne. L’infedeltà maschile era un vanto, quella femminile la più nera delle colpe, e il delitto d’onore permetteva ai mariti di ammazzarci come polli. Chissà quali ridicole crudeltà ci inventeremo noi italiani per far tribolare il coniuge, inchiodandolo fin dall’inizio con un contratto capestro.

Questi patti prematrimoniali, finora, dove sono in vigore, riguardano soprattutto le grandi star, e sono legate al patrimonio e ai rapporti sessuali: se mi tradisci, ti rovino.  Madonna, dal suo ex Guy Ritchie pretendeva una pianificazione di prestazioni sessuali, mancando le quali scattava la sanzione in dollari. Mai sentito niente di più antierotico- ma come si fa ad andare a letto per legge? C’è da restare sessualmente invalidi a vita! Jessica Biel e Justin Timberlake: il patto prevedeva 500 mila dollari in caso di corna. Lui è stato beccato, e ha pagato. Molto più esosa Chelsea Clinton: il marito banchiere ha firmato un accordo per cui in caso di tradimento dovrà darle 10 milioni di dollari. Chelsea, poco affascinante com’è, spera di tenerselo con l’avarizia.  Ma pure Nicole Kidman, sex-symbol universale, ha cercato di tutelarsi dall’infedeltà del marito con una multa salata sull’infedeltà. I ricchi, poveretti, ossessionati dall’idea di non valere niente senza i soldi, cercano di comprarsi l’immunità dal tradimento- pensano- ma a che mi servono i soldi se posso finire cornuto come chiunque altro?- Vogliono essere come gli dèi- e sbagliano, perché la mitologia ci insegna che gli dèi dell’Olimpo erano cornutissimi.  Non solo Giunone, ma anche Giove….tutti, tutti. Perfino Venre, la dea dell’amore, maestra di ogni voluttà.

 

Confidenze