MENU

6 consigli per non ingrassare con il passare degli anni

Natura

Mantenere le buone abitudini alimentari di un tempo, può non bastare per evitare di ingrassare, quando si entra negli “anta”. Vediamo come intervenire.

 

Conservare il peso forma nel tempo è tutt’altro che automatico. Anzi, fisiologicamente, man mano che invecchiamo diventa facile ingrassare. Le buone abitudini alimentari e di stile di vita che per decenni hanno svolto egregiamente il loro lavoro e ci hanno mantenuto in forma a un certo punto sembrano smettere di funzionare. Di colpo ci ritroviamo a mettere su chili, e frustrazione, senza capire perché: non abbiamo modificato alcunché, eppure il nostro corpo si comporta come se lo avessimo fatto.

 

In realtà, molte cose sono cambiate, anche se non ce ne siamo accorti. Il metabolismo, negli anni, si modifica profondamente, e lo stesso fa la composizione corporea: tendiamo naturalmente a perdere muscoli (un processo chiamato sarcopenia) e ad accumulare grasso. È inevitabile, ma se ne siamo consapevoli possiamo arginare i danni. Per questo oggi voglio illustrarvi 6 consigli per non ingrassare con il passare degli anni.

 

1 – (Ri)fatevi i muscoli

Meno muscoli si hanno e più il metabolismo rallenta. Benché la pratica di un’attività fisica aerobica (correre, ballare, camminare di buon passo ecc.) svolta per almeno 45 minuti al dì nella maggior parte dei giorni della settimana sia fondamentale per non prendere peso, è necessario abbinarle esercizi di rafforzamento, come piegamenti, flessioni, sollevamento pesi, se si vuole minimizzare la perdita muscolare correlata all’età.

 

2 – Mangiate cibi veri

Una delle scelte più facili ed efficaci per conservare la linea (e la salute in generale) è il ricorso a un’alimentazione “pulita”, imperniata su cibi naturali, poco o affatto lavorati e senza aggiunte industriali: verdura, frutta fresca, cereali integrali, noci e semi, legumi, pesce e quant’altro. Se poi li prepariamo in modo semplice sarà ancora meglio.

 

3 – Aggiungete proteine

Una dieta ricca in proteine nobili serve sia per aiutare a perdere peso che per mantenere la massa muscolare, contrastando la sarcopenia. Gli studi scientifici segnalano che gli adulti più “grandicelli” hanno un bisogno di proteine maggiore di quello dei più giovani. Non fatevi mancare ogni giorno le fonti proteiche migliori: carne, pesce, crostacei e molluschi, uova, latticini freschi.

 

4 – Rispettate i ritmi del corpo

Con l’avvicinarsi del buio, l’organismo è biologicamente progettato per andare in modalità “riposo” e non invece per abbuffarsi. Non dobbiamo ridurre la quantità complessiva di calorie della giornata, ma semplicemente spostarle verso la colazione e il pranzo: chi consuma più calorie a cena ha oltre il doppio delle probabilità di diventare grasso rispetto a coloro che mangiano la maggior parte del cibo nella prima parte della giornata.

 

5 – Preparatevi la “schiscetta”

Se prendete l’abitudine di portarvi il pasto da casa invece di accontentarvi di ciò che propone il bar sotto l’ufficio vi assicurerete che ciò che finisce nei vostri menu, e quindi nel vostro stomaco, sia sempre sano. Numerose ricerche attestano che chi si prepara il pasto o mangia a casa tende a perdere più peso delle persone che non lo fanno.

 

6 – Parlatene con un nutrizionista

Può non essere semplice impostare da soli una dieta come si deve. Nel mio studio incontro tante persone che hanno seguito approcci alimentari “fai da te” convinti di farsi del bene: spesso stanno, sì, dimagrendo, ma a spese della massa magra, un errore gravissimo che non tarda a far sentire i suoi effetti deleteri. Nel dubbio, non rovinatevi con le vostre mani e confrontatevi per tempo con un esperto.

Confidenze