Uno spazio per te


La Fine

di Francesca Rosaria Riso

La notai attraverso la tendina di cataratta. L’incedere elegante sorretta da una postura invidiabile che mi richiamava quella della mia insegnante di danza, Dio l’abbia in gloria. A quell’ora il mercato era pieno di anziani, possibile che si trovasse lì per me? Affiancai una signora claudicante che sceglieva della frutta, la spinsi e lei rovinò a terra battendo il capo. Salva.

Racconta la tua storia

Commenti

Commenta anche tu!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Confidenze