Educare i figli maschi ad amare le donne

Cuore

Sul numero 15 di Confidenze parliamo dell'importanza di educare i figli maschi al rispetto delle donne

Mia figlia Elisa tra pochi mesi compie tre anni. E la sera, sul divano, io e mio marito ci divertiamo a fantasticare sul suo futuro: «Chissà chi sarà il suo primo fidanzato… Pensa se ci porta a casa uno maleducato. Ma sarebbe brutto anche se s’innamorasse di un ragazzo apatico, senza sogni. E se si mettesse con uno che puzza?». Va sempre a finire che ridiamo così forte da svegliare la piccola, che con la richiesta del ciuccio o di un peluche ci riporta con i piedi per terra: i tempi delle prime cotte sono ancora lontani.

Poi, però, quando vado a letto, un tarlo mi tormenta: e se, in futuro, Elisa frequentasse un ragazzo aggressivo, che la maltratta?

Proprio a questo punto, sopraffatta da pensieri angoscianti, inizio a mandare messaggi a raffica alle mie amiche che hanno figli maschi, incoraggiandole (supplicandole, direi) a educare i ragazzi a rispettare le donne.

Nello stesso momento, mi ritrovo a chiedermi: ma cosa farei io se, anziché Elisa, dovessi crescere Giovanni, o Lorenzo? Saprei davvero insegnargli a vivere i rapporti con l’altro sesso in modo equilibrato? Forse sì (me lo auguro), forse no.

Di questo argomento delicato parliamo con la psicoterapeuta Alberto Pellai, autore del libro Baciare fare dire (Feltrinelli), sul numero 15 di Confidenze nell’articolo Uomini che sapranno amare le donne.

E voi come vi comportate con i vostri figli maschi?

educareuomini

Confidenze