5 tisane per digerire il Natale

Natura

Cinque infusi a base di altrettante erbe benefiche, efficaci per facilitare la digestione e difendere dai disturbi che gli eccessi natalizi possono favorire

 

Natale è arrivato, con le luci per le vie, gli addobbi nelle case, i regali sotto l’albero e… i pranzi interminabili. Chi cerca un rimedio delicato per agevolare il lavoro di stomaco, fegato e intestino, alle prese con cannelloni, cappone ripieno, capitone, pandoro e frutta caramellata, può ricorrere alle proprietà benefiche di queste 5 erbe digestive. Ognuna ha una caratteristica specifica che si presta bene per contrastare certi fastidi che gli sgarri alimentari delle feste possono provocare. Individua quella che fa per te e utilizzala per prepararti una tisana benefica.

 

1. Finocchio

Potrebbe essere la tua prima scelta se sei soggetta a gonfiore addominale, una condizione che rischia di acuirsi con le portate numerose (e generose) del cenone della Vigilia o del pranzo di Natale. I semi del finocchio contengono un principio attivo chiamato anetolo, che non solo aiuta a velocizzare la digestione, ma che esercita anche effetti carminativi: tende ad assorbire il surplus di gas che può accumularsi nel tratto gastrointestinale.

 

2. Camomilla

No, non ti sto consigliando la camomilla per conciliare il sonno, se il clima festoso ha acceso la tua eccitazione. Più che per le virtù sedative, la camomilla comune si distingue infatti per le sue proprietà antinfiammatorie e antispastiche, che si esprimono in modo privilegiato sulla mucosa dello stomaco e sui visceri. La camomilla diventa così un’alleata di chi soffre di gastrite, reflusso gastroesofageo, sindrome dell’intestino irritabile, tutti disturbi che pasti più abbondanti del solito possono risvegliare o peggiorare.

 

3. Rosmarino

In fitoterapia, il rosmarino si utilizza per gli effetti benefici che ha su fegato e cistifellea. I suoi principi attivi promuovono il flusso della bile, facilitando la digestione dei grassi, e hanno qualità epatoprotettrici.

 

4. Melissa

I preparativi per il Natale e le riunioni di famiglia si traducono talvolta anche in una fonte di stress. La melissa è quel che ci vuole se il nervosismo è l’ospite non invitato alla tavola delle feste e ti ritrovi con un senso di pesantezza sullo stomaco, magari anche accompagnato da crampi. Le foglie di questa pianta racchiudono un olio essenziale e flavonoidi in grado di attenuare le somatizzazioni viscerali dell’ansia, inclusi gli spasmi addominali legati alla tensione.

 

5. Menta

È l’erba perfetta a fine pasto. La sua azione migliorativa della digestione si deve principalmente a mentolo e mentone, sostanze efficaci anche per prevenire la nausea che può cogliere dopo un pranzo o una cena particolarmente ricchi ed elaborati.

 

Per preparare l’infuso digestivo porta a bollore una tazza d’acqua, spegni il fuoco e aggiungi un cucchiaio di preparato dell’erba prescelta. Mescola, copri e lascia riposare per 5-10 minuti, quindi filtra il liquido e sorseggia. Al naturale: di zucchero, tra panettone, torrone e altri dolciumi, ne avrai probabilmente introdotto fin troppo.

 

Confidenze