Il segreto per fermare il tempo

Natura

Fermare il tempo va al di là delle capacità umane. Eppure rallentare le conseguenze che il trascorrere degli anni ha sul corpo e sulla mente è per larga parte una decisione individuale

Chirurgia estetica? Se si vogliono i nascondere i segni del tempo, può aiutare. Sana alimentazione? Per farci restare giovani e sani, può aiutare ben di più. In ogni caso, una delle scelte più potenti che possiamo mettere in atto per rallentare l’invecchiamento è dedicarci a un po’ di attività fisica con regolarità, nella maggior parte dei giorni della settimana.

 

Disponiamo ormai di tanti studi e ricerche che ci segnalano in maniera poco contestabile come il moto praticato abitualmente regali anni alla vita e, aspetto forse persino più desiderabile, vita agli anni (che senso ha infatti desiderare di raggiungere e magari anche oltrepassare i cento, se non disponiamo nel contempo della salute necessaria per goderci questo traguardo?).

 

Sono infatti un’infinità le evidenze scientifiche che dimostrano che lo sport garantisce tanti benefici per la salute a lungo termine: mantiene il cuore forte e sano, aiuta a regolarizzare pressione, colesterolo, trigliceridi e glicemia, antagonizza sovrappeso e obesità, preserva l’integrità di ossa e muscoli, contrasta il decadimento cognitivo, combatte il declino ormonale e immunitario, contribuisce a prevenire tanti tipi di cancro e probabilmente sto persino dimenticando qualcosa.

 

A tutte queste scoperte si è aggiunto proprio nei giorni scorsi lo studio clinico svolto dal King’s College di Londra su ciclisti amatoriali di entrambi i sessi e pubblicato sulla rivista scientifica “Aging Cell”. I ricercatori d’Oltremanica hanno constatato, una volta ancora, come l’esercizio fisico sia realmente capace di rallentare il decadimento generale dell’organismo: in altre parole, coloro che praticano sport invecchiano più tardi e lo fanno in modo più sano, conservando maggior forza e vitalità.

 

Insomma, esiste ed è ben studiata una relazione che lega movimento e invecchiamento e fa sì che il passare degli anni non sia una maledizione che rende inevitabilmente fragili.

 

Chi vuole invecchiare meglio, e meno velocemente, non deve far altro che bandire la sedentarietà dalla propria vita. Approfittiamo, dunque, a qualunque età, di ogni occasione utile per restare in movimento, ad esempio preferendo le scale all’ascensore e rinunciando ad auto e mezzi pubblici tutte le volte che sia possibile. In più, impariamo a ricavarci 3-4 ore alla settimana per una pedalata in bicicletta o una bella camminata di buon passo in un giardino urbano, in un bosco, lungo la riva di un fiume o sulla spiaggia.

 

C’è modo e modo di invecchiare e l’attività fisica è uno degli strumenti più preziosi per farlo con grazia.

Confidenze