Grace Ambrose: «Io, negli anni Sessanta, mi ci tufferei»

News

È in edicola, da martedì, il n 12. Con 11 storie che vi commuoveranno, un racconto del brivido, tante idee per accogliere bene la primavera. Non perdetelo!

New entry nel cast della fiction Il paradiso delle signore, Grace Ambrose è la protagonista della nostra nuova copertina. Com’è stato il suo ingresso nella serie? «La soap è divertentissima, con i suoi abiti meravigliosi che fanno rivivere l’atmosfera degli anni ’60. In un periodo difficile come quello che stiamo vivendo, è una boccata d’aria. Allora tutto sembrava più leggero, si respirava positività, c’era una gran voglia di rinascita. Se potessi, mi ci catapulterei subito. Io sono una new entry nel cast, ma mi sono sentita subito accolta» ci racconta l’attrice, 25 anni, italoamericana cresciuta a Roma. «Vivere due culture diverse ha lati positivi e negativi: se rende la mente più aperta, senti che ti manca sempre qualcosa. Qui, le opportunità che ci sono oltreoceano. Là, il buon cibo e, a mio avviso, anche la rude franchezza dei romani». Single, Grace per adesso lavora, sogna in grande e non ha fretta: «Faccio i conti con me stessa, ho capito che devo imparare a stare bene da sola prima di buttarmi in un’altra relazione. Spero di trovare un uomo che sia rispettoso e che mi diverta tanto. Io ho una risata particolare, rumorosa, si sente da lontano. L’aspetto fisico è importante, ma se uno mi cattura mentalmente per me diventa perfetto anche se non è bello» conclude. Se volete seguirla, Il Paradiso delle signore è in onda da lunedì a venerdì, Rai Uno, alle 15,55.

 

Cos’altro troverete in questo numero? La moda, con tanti suggerimenti per vestire di rosa, un colore che dona sempre a tutte e i consigli beauty per tenere i capelli bianchi in modo fascinoso, come fanno le star. La salute, con una guida alle vitamine da non farsi mancare in menopausa e la cucina, con le ricette dolci e salate che partono da un buon lievito.

E tante storie vere davvero intense: un amore inaspettato e che sfida le convenzioni sociali nel racconto di Erica, che apre la sezione; il ricordo lucido e commovente di un’adolescenza tormentata dalla bulimia, nella storia di Serena; il resoconto di mesi in ospedale per il Covid, preso da giovanissima, nella storia di Virginia; la scoperta di Daniela di essere (molto) sottostimata sul lavoro dai suoi capi (uomini). Infine, tutto da leggere, il nuovo racconto del brivido di Annalucia Lomunno che ha per protagonista la commissaria Antonia Veloce.

Non perdete questo numero, in edicola da martedì 9!

 

Confidenze