MENU

Piedi freddi, 6 trucchi da provare

Natura

In inverno è facile soffrire di piedi freddi, eppure tanti lamentano questo problema in ogni stagione dell'anno. In tutti i casi, questi trucchi si riveleranno efficaci.

 

La sensazione di avere i piedi freddi può riguardare occasionalmente tutti, uomini e donne, giovani e meno giovani, specialmente in questo periodo dell’anno, quando le temperature raggiungono i valori più bassi. Non è raro, tuttavia, imbattersi in persone – soprattutto rappresentanti del sesso femminile – che lamentano di avere i piedi freddi pressoché in ogni stagione: non so quale sia la vostra esperienza in merito, ma io ho conosciuto donne che vanno a dormire con le calze persino quando fa obiettivamente caldo.

 

Al di là di franche malattie che possono essere responsabili dei piedi freddi (come la sindrome di Raynaud, il diabete, l’ipotiroidismo, ma anche la più “banale” anemia), che chi soffre abitualmente di questo fastidio dovrebbe eventualmente portare all’attenzione del proprio medico, in molti casi i piedi freddi non sono dovuti a condizioni patologiche.

 

In tali circostanze, provate i seguenti trucchi, alcuni da adottare quando si esce di casa, altri tra le mura domestiche: è improbabile che almeno uno di loro non si riveli utile per minimizzare il problema dei piedi freddi.

 

1 – Mettete un po’ di peperoncino in polvere nelle calze, oppure usatelo per massaggiare i piedi. Il peperoncino, grazie a un suo principio attivo chiamato capsaicina, responsabile anche del sapore piccante, è un rubefacente, ovvero ha la capacità di stimolare la circolazione sanguigna e di consentire così alle estremità di scaldarsi.

 

2 – Prendete l’abitudine di fare un pediluvio in acqua calda (ma non bollente) anche più volte al giorno, e senz’altro prima di coricarvi se il vostro problema di piedi freddi è prevalentemente notturno.

 

3 – Rivestite i piedi di carta. La carta è un ottimo isolante e ha il vantaggio di essere quasi sempre a portata di mano: basta un foglio di giornale o un tovagliolo usa e getta con cui avvolgere le dita e la parte anteriore dei piedi, per poi indossare le scarpe. La carta aiuterà a mantenere la temperatura delle estremità inferiori su valori confortevoli anche in inverno.

 

4 – Acquistate un paio di calze termiche. Alcune sono realizzate con materiali naturali che hanno la  capacità di scaldare notevolmente, come quelle in lana merino o in cashmere, altre sono prodotte con fibre sintetiche particolarmente idonee allo scopo (poliestere, poliammide, polipropilene ecc.), altre ancora sono addirittura autoriscaldanti, grazie a batterie ricaricabili di cui vengono dotate. Trovate le calze termiche nei negozi per chi fa sport, reparto sciatori e snowboarder. Assicuratevi, in ogni caso, che siano sempre comode da indossare e non stringano il piede, altrimenti gli effetti saranno controproducenti.

 

5 – Non dimenticate di praticare un’attività fisica in maniera regolare: è uno dei modi più fisiologici ed efficaci di mantenere la circolazione del sangue in piena efficienza. Una corsetta ogni giorno è in grado di contribuire decisamente a ridimensionare il problema dei piedi freddi.

 

6 – In ultimo, sappiate che il fumo promuove il fenomeno dei piedi freddi, oltre a tutti i gravi danni che già conoscete. La nicotina, infatti, provoca vasocostrizione, riducendo il diametro dei vasi sanguigni e alterando così la normale circolazione: rinunciare alle sigarette, insomma, non salverà solo i vostri polmoni.

Confidenze