Cosa ne pensi?


Il tradimento corre sul web. Ti è mai capitato?

Loading ... Loading ...

 

Ora il tradimento è platonico (e corre sul web) intitola il servizio che trovate su Confidenze nella pagine della psicologia. E verrebbe da dire che non potrebbe essere diversamente, visto che l’emergenza sanitaria ha azzerato ogni contatto fisico e siamo tutti chiusi in casa nel nostro focolaio di (in)felicità domestica.

Tempi duri per gli infedeli, che messi a dura prova dall’impossibilità di vedersi, (alberghi, cinema, e ristoranti sono chiusi) si devono accontentare di scambiarsi messaggini come adolescenti alla prima cotta sperando in una video chat notturna quando in casa i bambini dormono e il consorte anche. E se il nostro servizio ci dice che un uomo su due e una donna su tre tradiscono il partner almeno una volta nella vita, la magra consolazione che arriva è che spesso il tradimento si consuma solo on line senza mai incontrarsi. Da qui la giusta domanda: ma un’infatuazione virtuale ha lo stesso peso di una scappatella reale?

In attesa di sapere cosa ne pensate attraverso il nostro nuovo sondaggio vi aggiorno sui dati che arrivano dai principali siti di incontri on line, gli unici a non conoscere crisi in questo periodo di quarantena da Coronavirus.

Gleeden.com, la piattaforma principe per gli incontri extra-coniugali on line, con 6,6 milioni di iscritti in tutta Europa, fa sapere di aver triplicato le iscrizioni da quando è iniziato il lockdown in Italia. In particolare le “zone rosse” di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, in quarantena già dal 4 marzo, sono quelle che registrano gli incrementi più alti d’iscrizioni: + 150% nell’ultimo mese. Cresce il tempo medio trascorso sul sito (3 ore al giorno) aumenta il numero di foto personali caricate sui profili e anche l’aggiornamento dei profili stessi. “E se prima molti cercavano solo l’avventura di una sera” fanno sapere i manager italiani di Gleeden.com,  ”ora le persone si rivolgono alla nostra piattaforma per sfogare quel bisogno di conoscenza che è venuto a mancare nella vita di tutti i giorni”.

È indubbio infatti che la convivenza forzata 24 ore su 24 stia mettendo a dura prova molte coppie perché è venuta meno quella distanza fisica ed emotiva che la vita di tutti i giorni garantiva e non è un caso se in Cina è boom di separazioni subito dopo i 2 mesi di quarantena obbligatoria. L’Italia, che è un Paese dove l’infedeltà si è sempre praticata, sembra trovare anche questa volta vie alternative nei flirt on line.

Da un’altra piattaforma simile, ma diversa per tipologia di pubblico, arrivano identiche conferme: ByParent.com, il sito di incontri per genitori single in cerca di nuove emozioni, che esiste da 10 anni, sta registrando un picco nelle iscrizioni proprio in queste settimane. Qui ci si incontra non tra fedifraghi, ma tra genitori separati e divorziati o semplicemente single con figli, tutte categorie di persone che in tempi di lockdown vivono l’isolamento ancora con maggior fatica perché è venuto meno il contatto sociale, la possibilità di fare nuovi incontri e allora ecco che una conoscenza anche platonica aiuta e magari poi si trasforma in sesso a distanza.

Insomma ora più che mai il tradimento corre sul web e allora vi vogliamo chiedere, platonico o non platonico, a te è mai capitato?

Commenti

Commenta anche tu!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Confidenze