In amore bisogna davvero dirsi tutto?

Cuore

Nella coppia è giusto raccontarsi tutto o è bene che ciascuno mantenga i suoi piccoli segreti? Ne parliamo su Confidenze nella storia vera raccolta da Luciana Scepi

La sincerità e la fiducia sono le basi di qualsiasi rapporto affettivo, sia esso l’amicizia o l’amore. Ma quanto si deve essere sinceri con il partner e raccontarsi tutto, anche del proprio passato? Esistono isole segrete dell’animo che è giusto e più vantaggioso per la coppia, che restino tali? Non è forse più intrigante sapere che ci sono ancora lati reconditi da scoprire, invece della prevedibilità più scontata?

Vi lancio questa domanda prevedendo che sull’argomento gli schieramenti siano contrapposti come tra guelfi e ghibellini.

Vorrei farmi fautrice del dirsi tutto a 360 gradi ma per esperienza posso dire che non è così. Chi è senza peccato scagli la prima pietra. E non sto parlando di tradimenti (che si spera sempre sia l’ultima spiaggia dove può naufragare una coppia) ma di quei piccoli silenzi e non detti che costellano la vita quotidiana. Lo shopping debitamente occultato, l’aperitivo con le amiche organizzato all’ultimo momento, le confidenze personali di una collega o di un’amica, per me sono momenti di pura libertà che non mi sento di dover condividere o giustificare.

Poi però siccome, come dicono le mie amiche, “sono un libro aperto” difficilmente riesco a tenere per me una cosa per più di 24 ore e prima o poi spiffero tutto a mio marito che, invece, è un gran fautore della sottile distinzione tra una bugia e il non detto.

Dove la prima è difficilmente scusabile, e il più delle volte nasconde qualcosa di brutto, il secondo rientra in un limbo che va dalla dimenticanza alla deliberata omissione, le cui ragioni possono essere infinite.

Così quando scopro qualche suo scheletro nell’armadio (finora per fortuna ci siamo limitati a una montagna di multe non pagate) lui con aria distratta chiosa «ah sì, mi ero dimenticato di dirtelo…». E via che si ricomincia…

Insomma credo che non esista una ricetta valida per tutti perché ogni coppia ha un suo equilibrio frutto di conquiste e compromessi faticosi. L’importante però è che questi piccoli segreti o omissioni non scalfiscano mai la fiducia reciproca.

Come invece succede nella storia vera raccolta da Luciana Scepi “Le cose che non sapevo di lui” pubblicata su Confidenze.

E voi cosa pensate sia meglio in amore: dire tutto al partner o conservarsi qualche piccolo segreto?

 

Confidenze