Stitichezza, 9 cose da fare per liberarsene

Natura

Andare in bagno è diventato un miraggio? Ecco come mettere in atto una strategia di contrasto alla stitichezza basata su soluzioni naturali ed efficaci

Vedo quotidianamente, nella mia pratica professionale, persone che si dibattono da anni in problemi di costipazione. Tanti di loro ignorano che spesso la stitichezza può essere efficacemente affrontata con un approccio naturale, basato su alcune semplici modifiche dello stile di vita e l’impiego di una sinergia di opportuni rimedi erboristici e nutraceutici. Se la regolarità intestinale è una questione che riguarda da vicino anche voi, appuntatevi questi 9 suggerimenti.

1 – Arricchite la dieta di fibre

Aumentate la quota di verdure a pranzo e cena, sostituite pasta, riso e pane di farina raffinata con le loro versioni integrali, mangiate ogni dì 2-3 frutti (con la buccia), consumate una porzione di legumi almeno a giorni alterni e aggiungete una manciata di noci e altri semi alla vostra quotidianità.

2 – Un bicchierone di psillio

I semi dello psillio (Plantago psyllium) sono ricchi di mucillagini, che si gonfiano a contatto con l’acqua, aumentando di volume e facilitando l’evacuazione. Versate 2-3 volte al dì un cucchiaio della polvere di semi di psillio in un bicchiere d’acqua, mischiate e ingerite subito. Poi sorseggiate un altro bicchierone d’acqua.

3 – Bevete di più

Prima ancora di pensare allo psillio, assicuratevi di bere a sufficienza, almeno 8-10 bicchieri d’acqua al giorno.

4 – Malva: sì, grazie!

E, visto che si deve bere, perché non raggiungere due obiettivi in un colpo solo? La tisana di foglie e fiori di malva promuove delicatamente l’evacuazione e si può assumere serenamente tutti i giorni. Consiglio almeno un paio di tazze al dì.

5 – Corpo immobile, intestino immobile

Lunghe camminate, corse, pedalate in bicicletta (anche da camera) o altre attività fisiche simili, svolte abitudinariamente, sono necessarie per far funzionare bene l’intestino.

6 – La mia colazione per l’intestino pigro

L’ho ben descritta in un precedente articolo del blog di Confidenze. Recuperatelo qui.

7 – Erbe lassative? Solo una tantum

Le erbe che solitamente vengono vendute per stimolare la motilità intestinale (senna, cascara, frangola, romice ecc.), spesso anche in mix già pronti, funzionano, ma creano assuefazione, peggiorando alla lunga la stitichezza. Usatele solo occasionalmente e se tutto il resto non ha funzionato.

8 – Magnesio, benefico persino per l’intestino

Gli integratori di magnesio sono utili nella costipazione cronica e per svezzarsi dai lassativi. Ci vogliono specifiche forme di magnesio, come il magnesio solfato, a basso dosaggio.

9 – Le intolleranze alimentari non provocano solo diarrea

La costipazione può essere la spia di ipersensibilità individuali a determinati alimenti. Si possono scoprire con test appositi, che forniscono anche il razionale su cui impostare una dieta sia per combattere la stitichezza che per recuperare la tolleranza alimentare.

Confidenze