Martina Stella: «Andrea mi dà stabilità, io gli regalo allegria»

News

Dal 20 ottobre esce in edicola il n 44. 11 storie avvincenti, un romanzo d'autore, lo speciale accessori per abbinare borse, scarpe, bijoux, le ricette con il riso nero... E molto altro!

Dal 20 ottobre, è in edicola il n 44.

In copertina, Martina Stella, in questi giorni al cinema con Lockdown all’italiana. Un film di Enrico Vanzina, il cui titolo ha sollevato qualche polemica. «È un film divertente e malinconico, scritto e diretto con il cuore. E chi ha criticato la scelta di parlare di un periodo delicato come quello che stiamo vivendo attraverso una commedia, potrà solo ricredersi venendo a vederci» ha spiegato l’attrice. Per lei si è trattata di un ritorno al set dopo avere, per qualche tempo, privilegiato la famiglia. E naturalmente in famiglia, ha passato anche i mesi di forzata clausura: «Di solito io e Andrea (il marito, Andrea Manfredonia, procuratore calcistico, ndr) siamo molto indipendenti, conduciamo una vita movimentata, viaggiamo spesso per lavoro, pratichiamo sport. Morale, non eravamo mai stati insieme 24 ore su 24 e non è andata sempre bene». Tra i motivi di discussione, la cucina: «Sono una frana, non ho passione per i fornelli, e in tavola non portavo mai niente di buono. Coaì alla fine Andrea ha deciso di preparare lui i pasti. Non che sia un bravo cuoco, ma certo migliore di me» ha ammesso Martina. Cucina a parte, però, la vita privata va a gonfie vele: «Ho festeggiato da poco il quarto anniversario di nozze con una cenetta romantica. Nient’altro. Avevamo in mente un viaggio che ovviamente è saltato». In compenso, in casa è entrato un cane, ad allargare la famiglia.

Qualche altra anticipazione da questo numero? Nelle pagine di moda, tante idee per abbinare bene gli accessori e personalizzare il proprio stile con un tocco in più e, nelle pagine di bellezza, tutte le dritte per nutrire e coccolare le mani, stressate dalle continue igienizzazioni.

Parliamo anche di prevenzione: il 29 ottobre è la Giornata mondiale contro l’ictus cerebrale. Facciamo il punto sui sintomi da non ignorare e sulle nuove prospettive farmacologiche di cura.

Per chi ama cucinare, poi, ci sono le ricette a base di riso nero, tutte da provare. E per chi ha voglia di una breve gita fuori città o nei dintorni, un giro d’Italia a partire dai luoghi delle fiction.

Al centro del numero, come sempre, le storie vere: c’è quella di Ilaria che, dopo avere cresciuto i figli di Guido, teme che lui voglia lasciarla per una donna più giovane. E poi, la storia di Gloria che scopre, sul punto di diventare nonna, che il cuore ha in serbo per lei ancora grandi sorprese; e quella di Carlo che, malato in modo molto grave, sa di essere stato salvato da una devozione speciale. In più, oltre alle  storie vere, un romantico racconto d’autore di Mariù Safier.

E tante, tante altre pagine tutte da leggere e da scoprire… cercate il numero in edicola!

Confidenze