Torna #Ioleggoperché: per incentivare la lettura tra i ragazzi

News

L’appuntamento per donare un libro è dal 21 al 29 novembre 2020. Iscrizioni aperte per scuole e librerie sul sito dal 21 settembre.

Con l’inizio dell’anno scolastico riprende anche la grande iniziativa sociale che ha portato nelle biblioteche scolastiche italiane circa un milione di libri in quattro anni.

Giunta alla quinta edizione #ioleggoperché 2020 ha dovuto fare i conti con il Covid e quindi sono state introdotte particolari cautele nel gestire le varie fasi del progetto.

Dal 21 settembre le scuole italiane (primarie, secondarie di primo e secondo grado e scuole d’infanzia) e le librerie possono iscriversi sulla piattaforma www.ioleggoperche.it che a partire dal 28 settembre, permetterà loro di gemellarsi con le librerie aderenti.

La data utile per donare un libro è stata spostata più avanti: dal 21 al 29 novembre e per agevolare le donazioni e garantire la meccanica dell’iniziativa in questo anno particolare, sulla piattaforma www.ioleggoperche.it verranno segnalate le librerie che dispongono anche di modalità di acquisto a distanza, così da evitare situazioni di assembramento nei punti vendita dal 21 al 29 novembre, quando tutti gli italiani potranno acquistare un libro da donare a una scuola.

Rinnovata anche la sinergia con Libriamoci con le Giornate di lettura nelle scuole per la promozione della lettura tra i ragazzi. La settima edizione, in programma dal 16 al 21 novembre, anticipa e annuncia le giornate clou di #ioleggoperché.

Per la prima volta inoltre l’iniziativa dell’AIE (Associazione Italiana Editori) viene condotta insieme al Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo – Direzione Generale Biblioteche e Diritto d’Autore e a Centro per il libro e la lettura, in collaborazione con il Ministero Istruzione – Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento Scolastico.

Si rinnova così un esempio di collaborazione tra scuole, editori ed istituzioni che ha come principale obiettivo quello di avvicinare bambini e ragazzi alla lettura, incuriosendoli, preparandoli a essere cittadini del domani.

Confidenze