Cosa ne pensi?


Il Papa apre alle famiglie omosessuali: sei d'accordo?

Loading ... Loading ...

“Gli omosessuali hanno il diritto di far parte di una famiglia. Sono figli di Dio e hanno diritto a una famiglia”.

È la dichiarazione choc di Papa Francesco, contenuta nel documentario ”Francesco” presentato ieri al Festival di Roma, a firma del regista russo Evgeny Afineevsky e dedicato al Papa. La citazione è stata riportata dal Catholic News Agency.
Il Papa ha poi aggiunto che: “Ciò che dobbiamo creare è una legge sulle unioni civili. In questo modo sono coperti legalmente. Mi sono battuto per questo”.

Ora, com’è noto le unioni civili tra persone dello stesso sesso sono regolate nel nostro Paese da una legge dello Stato (la legge Cirinnà (L.76/2016) che riconosce alle coppie omosessuali gli stessi diritti e doveri di un matrimonio, come l’obbligo di assistenza morale e materiale reciproca. Una legge dello Stato dunque, ma che fino a oggi non veniva approvata dal Vaticano che si è sempre opposto alle unioni civili gay (lo stesso Bergoglio in passato quando era vescovo di Buenos Aires si era dichiarato contrario a ogni forma di riconoscimento legale) così come d’altronde la Chiesa si è sempre dichiarata contraria all’aborto nonostante anche questo sia regolato da una legge dello Stato.

L’apertura del Papa, che farà sicuramente discutere, è sicuramente un passo avanti, soprattutto quando il pontefice pronuncia la frase che “gli omosessuali hanno diritto a una famiglia”, lasciando intendere quindi che si debba regolare anche l’eventuale presenza di figli adottivi, la cosiddetta stepchild adoction che era rimasta fuori anche dalla legge Cirinnà.

Per questo abbiamo pensato di chiedervi: sei d’accordo con l’affermazione del Papa che gli omosessuali hanno diritto a una famiglia?

Commenti

  1. 22 Ottobre 2020 / ore 10:34
    Elisabetta

    Chi siamo noi per giudicare gli altri? Il Signore ha detto: “Chi è senza peccato scagli la prima pietra” e tutti se ne andarono.

  2. 22 Ottobre 2020 / ore 14:46
    Maria

    Assolutamente d’accordo! L’amore non deve avere barriere e amore e basta !!!!

  3. 22 Ottobre 2020 / ore 18:51
    Maria Rosa Corti

    Dio è Amore
    Quindi dove c’è Amore non può che esserci Dio

  4. 23 Ottobre 2020 / ore 01:43
    Lina

    Ma io credo che non si debba assolutamente porsi alcun problema in merito, sono esseri umani come tutti noi e non vedo alcuna discriminazione, ciò che viene svolto nell’intimità della propria vita fa parte di ognuno e non vedo perché debba fare la differenza, a meno che non lo si metta troppo in evidenza per farne un problema sociale! Si richiede magari più discrezione così che nessuno abbia a ridirne.

  5. 23 Ottobre 2020 / ore 13:11
    Elisabetta Fioritti

    Da essere umano e persona credente, credo che se Dio è amore, le unioni basate sull’amore non possano che essere bene accolte. Ho qualche remora nei confronti delle adozioni, più che altro per timore di strumentalizzazione e mercificazione di madri povere o di bambini. Inoltre vorrei capire quali possano essere nel tempo gli effetti di una famiglia di soli padri o sole madri, dal punto di vista dei bambini.

  6. 29 Ottobre 2020 / ore 11:59
    Cecilia

    Ok per I due esseri adulti,ma bambini nooooo assolutamente!!Diamo di testa? “MAMMA E PAPA’ delle stesso sesso?Ma per piacere datevi una regolata alle viti cerebrali! Dove vogliamo arrivare di questa passo?Fate quello che vi pare,ma lasciate stare I.bambini che ancora so no normali.E lasciamo stare gli ….uomini …che…partoriscono!Che schifo!

Commenta anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Confidenze