Cosa ne pensi?


Pensi di andare in vacanza quest'estate?

Loading ... Loading ...

L’estate è alle porte e finita l’emergenza del lockdown gli italiani si preparano a partire. Nell’anno del Coronavirus infatti il 61% non rinuncerà ad andare in vacanza e nel 93% dei casi resterà in Italia. Mentre ogni giorno tv e quotidiani ci informano sull’apertura dei confini di questo o quel paese o sui divieti ancora persistenti, si prefigura un crollo delle mete estere pari al -17%.

A dare questi numeri è un sondaggio pubblicato dall’Ansa e e condotto da Izi in collaborazione con Comin & Partners sul turismo degli italiani nell’estate post Covid-19. La stragrande maggioranza degli italiani andrà in vacanza con famiglia al seguito (70%), privilegiando l’ospitalità di parenti e amici (+4% rispetto allo scorso anno), l’uso delle seconde case di proprietà (+2% rispetto al 2019) e i bed & breakfast (+2%). A registrare una notevole contrazione (-8% rispetto al 2019) saranno gli alberghi, senza dubbio le strutture ricettive più colpite dalla crisi.

In cima alla classifica delle mete preferite resta sempre il mare (54%) nonostante le severe disposizioni in materia di distanze tra ombrelloni e tavolini al ristorante. Ma il 2020 è sicuramente l’anno della montagna che registra un incremento del 16% rispetto al 5% dello scorso anno.

Pesa naturalmente il fattore economico, indicato dal 41% degli intervistati come la ragione principale per non spostarsi oltre confine, seguito naturalmente dalla paura del contagio: 34%.

Nel 2020 la previsione di spesa all’estero crolla dell’ 85% attestandosi a 4 miliardi di euro, mentre la spesa dei turisti italiani nel territorio nazionale, scende del 7% (da 45 miliardi a 42 miliardi di euro).

Di come i nostri lidi e città d’arte si stiano attrezzando per ricevere gli ospiti parliamo su questo numero di Confidenze nell’articolo Siamo pronti ad accogliervi tutti di Giulia Argenti, ma la di là delle giuste aspettative degli operatori turistici che stanno dandosi da fare per salvare una stagione incerta e poco redditizia, ci interessa sapere se questa crisi economica si ripercuote anche sulle vostre vacanze e se il Coronavirus vi ha costretto a modificare piani e ad annullare viaggi.

Per questo vi chiediamo di rispondere al nostro sondaggio: Pensi di andare in vacanza quest’estate?

Commenti

  1. 21 Giugno 2020 / ore 15:59
    Edi Morini

    Un pensiero speciale per tutte le famiglie e per tutti i single che non andranno in vacanza non a causa della pandemia, ma per mancanza di sicurezza reddituale. Un pensiero per chiunque non ha uno stipendio fisso e\o una pensione adeguata. Una nazione civile dovrebbe garantire a chiunque la certezza di una quotidianità dignitosa.

  2. 16 Luglio 2020 / ore 17:21
    Valeria

    Mi piace l’estate per fare il bagno, passeggiare, giocare con mio nipote o con mia sorella a pallettoni, bocce, io abito gia’ al mare, abito al Lido di Venezia, ho la laguna davanti a casa dove si specchia Venezia e sono a pochi metri pet arrivare in spiaggia, ci arrivo in bici.

Commenta anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Confidenze