Cosa ne pensi?


Nel lockdown riesci comunque a fare movimento?

Loading ... Loading ...

Con l’italia divisa a scacchiera, come un grande Risiko, tra Regioni, gialle (sempre più poche) arancioni e rosse, siamo di nuovo costretti a casa. Chiusi centri sportivi, piscine e palestre, niente tennis, basket, calcio, gli italiani fanno i conti con gli effetti del nuovo lockdown.

I consigli per una vita sana però mettono il movimento e l’attività fisica al primo posto. Mezz’ora di camminata al giorno fa bene a ogni età. Camminare infatti regala benefici contro ipertensione, sovrappeso, diabete, stress e bisognerebbe riuscire a fare almeno 10.000 passi al giorno.

Ma in questo momento in cui gran parte delle aziende sono tornate di nuovo in smart working e le scuole sono in didattica a distanza, per molti di noi, orfani del tragitto casa-ufficio o del percorso per accompagnare i figli a scuola, vengono meno anche le occasioni di uscire e c’è il rischio di trascorrere giornate intere incollati alla scrivania o al divano. In più la chiusura di negozi e centri commerciali riduce le opportunità di uscita.

Per i ragazzi l’allarme è duplice perché – essendo in fase di crescita – stare seduti troppe ore alla scrivania rischia di provocare loro problemi posturali e alla colonna vertebrale. Durante lo scorso lockdown le visite a siti web o app di dieta e fitness erano aumentate del 133% (dati ANIF,  Associazione Nazionale Impianti Sport e fitness) e in generale erano cresciuti tantissimo sport come il ciclismo indoor (+ 309%); il running indoor (+ 130%) e il fitness in generale (+105%); con un picco di domanda di attrezzature fitness e di articoli sportivi.

In questa fase per ora ognuno si regola come può, c’è chi è tornato a seguire i video di fitness su YouTube e si improvvisa a fare ginnastica in casa, chi risfodera la bicicletta e chi non rinuncia alla passeggiata quotidiana: l’attività fisica, lo ricordiamo, è consentita anche nelle zone rosse, purché sia svolta nelle vicinanze a casa e in modo individuale.

Per questo abbiamo pensato di chiedervi: Nel lockdown riesci comunque a fare movimento?

Commenti

  1. 13 Novembre 2020 / ore 15:29

    Non è semplice organizzarsi con i vari impegni lavorativi e familiari, con la chiusura di piscine e palestre mi sono comunque adeguata facendo giornalmente biciclette e jogging all aria aperta.

Commenta anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Confidenze